STAZIONE METEOROLOGICA
GAGGIANO - CENTRO (MI - By IW2NTF)

INSTALLAZIONE DI CUMULUSMX SU RASPBERRY,
PER LA GESTIONE DEI DATI REAL-TIME

 

Risultati immagini per davis logoRisultati immagini per davis vantage

 

 

Maggiori info nel sito https://cumulus.hosiene.co.uk/

>>> NEW: Cumulus MX v3.0.0 build 3048 del 2 marzo 2019

Quello che scriverò qui è un piccolo supporto per chi vuole gestire la stazione meteo con il famoso "lampone" ossia il Raspberry. Ad un prezzo di circa 40/50 euro potete avere a disposizione un vero e proprio PC che archivia i dati e li manda in rete, anche nei maggiori siti internet. In alcuni siti trovare gli "Starter KIT", con custodia, alimentatore, SD, Raspberry. Può essere utile con la versione Pi3 Installare il dissipatore al processore. Con la versione di Raspberry Pi3 b+ non è necessario il dissipatore.

Vi rendo disponibili le immagini da inserire su scheda SD per:

Vecchie immagini SD:

Script:

Pacchetto di installazione CumulusMX parzialmente pre-configurato per Davis VP2:

Queste immagini le potete tranquillamente espandere in una SD da 8 o 16 GB, con il software "Win32DiskImager" creando così una SD avviabile, con già Cumulus pre-configurato, ho attivato anche il backup automatico notturno su SD dell'intera directory di CumulusMX.

A seguito della richiesta di un collega OM della zona IS0 (Sardegna), ho reso disponibile anche la versione Stretch del 13/11/2018 con versione Desktop, in modo da poter gestire il Raspberry anche con altre funzionalità. Prestate attenzione che è attiva in tutte le versioni qui inserire la funzione SSH, per il controllo remoto del Raspberry con PUTTY.

Se invece si ha già il Raspberry operativo, o volete crearvi voi il vostro Raspberry partendo da zero, vi scrivo una breve guida per scaricare Raspbian e poi installare Cumulus, sia in versione per Jessie che Stretch (cambiano solo un paio di script, nulla di più).

Seguite la seguente procedura:

Prima cosa, scaricate dal sito https://www.raspberrypi.org/ la versione di Raspbian Lite, scrivete l'immagine nella SD, poi nella directory di BOOT inserite un file di testo, vuoto che abbia il nome "SSH" senza nessuna estensione. Quest'ultima operazione serve a far avviare il server SSH altrimenti non si può lavorare con Putty!

Con Putty accedete al Raspberry: nome utente "pi" password "raspberry" e digitate

sudo raspi-config
-->> aggiornare la password
-->> aggiornare il fuso orario
-->> effettuare l'update

E' opportuno effettuare anche l'upgrade Firmware del raspberry, con il seguente comando:

sudo rpi-update

Successivamente effettuate alcuni aggiornamenti:

sudo apt-get clean
sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade -y
sudo apt-get install screen
sudo apt-get install mono-complete
sudo apt-get install ftp
sudo apt-get install zip
sudo apt-get autoremove -y
sudo apt-get autoclean

L'installazione di FTP, serve per effettuare il backup in remoto dei file log, anche se qui non ho inserito come fare.
Ora scarichiamo Cumulus, ho inserito due file zip, uno per Jessie e l'altro per Stretch, se scaricate Raspbian 9 allora usate la versione 9, qui vedete il link per la 8 e la 9, scaricate quello corretto. E' un pacchetto di Cumulus già parzialmente sistemato.

sudo wget http://www.fracassi.net/raspy/CumulusMX_INST_RASP_8.zip
sudo wget http://www.fracassi.net/raspy/CumulusMX_INST_RASP_9.zip
sudo unzip CumulusMX_INST_RASP_9.zip
sudo rm CumulusMX_INST_RASP_9.zip

I due ultimi comandi sono da modificare di conseguenza, 8 o 9

Impostiamo poi i privilegi vari per l'esecuzione delle applicazioni
cd CumulusMX
sudo chown -R pi:pi /home/pi/CumulusMX
sudo chmod +x /home/pi/CumulusMX/cumulusmx.sh

Attiviamo l'avvio automatico di Cumulus (metodo 1)
sudo cp cumulusmx /etc/init.d/cumulusmx
sudo chmod +x /etc/init.d/cumulusmx
sudo update-rc.d cumulusmx defaults

Attiviamo l'avvio automatico di Cumulus (metodo 2): aggiungiamo a Crontab una riga di esecuzione automatica all'avvio
sudo crontab -e
Copiare in Crontab quanto scritto sotto:
@reboot sudo /home/pi/CumulusMX/cumulusmx.sh

NOTA: per avviarsi, il file cumulus.ini deve essere presente, nel pacchetto che avete scaricato, è già presente

Impostiamo ora alcune funzioni automatiche con CRONTAB

sudo crontab -e

Copiare in crontab quanto scritto sotto:

10 01 * * * sudo reboot
20 00 * * * sudo /home/pi/CumulusMX/cumulusmx.sh -b -z
50 * * * * sudo /sbin/sysctl -w vm.drop_caches=3 > /dev/null
@reboot sudo iwconfig wlan0 power off

Nell'ordine abbiamo impostato: riavvio automatico all'una e dieci di ogni notte, backup automatico in una directory della SD alle ore 0.20, pulizia della caches ogni 50 minuti, da ultimo evitiamo che la schedina WiFi possa andare in stand by. Il terzo comando si può anche eliminare. Ma se vi piace constatare quanta poca ram consumi il raspy allora è da lasciare operativo.

Con altri comandi è possibile gestire altre cose, tra cui backup automatici in rete, ecc... se avete impostato l'avvio automatico di Cumulus con Crontab allora ci sarà anche la riga indicata sopra......


ram utilizzata.... molto poca!

Ecco il risultato dell'installazione che si ha con il comando:

sudo /home/pi/CumulusMX/cumulusmx.sh -s

Cumulus si gestisce completamente da interfaccia web, pertanto occorre digitare l'indirizzo IP del Raspberry (consiglio di renderlo fisso bloccandolo dal router) digitando esempio: 192.198.100.25:8998

Ecco come si presenta:

Notare che alcune voci sono in italiano, avendo provveduto alla loro traduzione.

Consigli:

Circa i consumi, utilizzando un semplice riduttore di tensione da 12-13.8V a 5V, il consumo a 12V è di circa 0,10/0,12 A con picchi di 0,20 quindi molto contenuto. Ripeto, un alimentatorino tipo quello qui in foto è più che sufficiente a gestire il vostro raspberry, con una opportuna batteria al piombo da 7A 12V in tampone è il top per evitare brutti disguidi. Prestare attenzione che la versione Raspberry Pi3 B+ consuma un pò di più, circa 0,18A, quindi se avete necessità di consumi ridotti, meglio il normale Pi3 B che consuma circa 0,10A a 12V.

 

Un doveroso ringraziamento va a Raffaele Fino, il quale nel giugno del 2017 mi ha fornito la prima immagine per il raspberry. Non sapevo assolutamente da dove partire. Non conoscendo linux ero perso. Poi ho iniziato a leggere qua e la, ed alla fine ho imparato a gestire sufficientemente i raspberry, quanto basta per essere autosufficiente. Ma senza Raffaele e gli amici di Meteopassione, la mia Davis sarebbe ancora OFF-LINE!

Buon lavoro, 73 iw2ntf

 

Ora - Oggi - Ieri - Scheda Stazione
Questo Mese - Tutti i mesi
Anno - Max & Min
Grafici

 

 

 
Pagina realizzata da Fracassi Andrea